Cosimo D'Elia

Arte Cultura Sport Spettacolo

LA PASSIONE 2015

Pubblicato nella categoria CRONACA, Eventi, Spettacolo il 26/03/2015 da cosimodelia

 

Comunicato Stampa per la XXI Edizione della Sacra RappresentazioneLA PASSIONE

La Sacra Rappresentazione storico-religiosa “La Passione” è annoverata oramai tra gli appuntamenti annuali e tradizionali della Città di Oria ed introduce di fatto, oramai da anni, i caratteristici e devozionali Riti della Settimana Santa a cui la comunità cittadina è legata da una particolare devozione. Questo Gruppo rappresenta la Città di Oria  nell’Associazione Europassione per l’Italia ed Europassion, i sodalizi che a livello Nazionale ed Europeo rappresentano le varie sacre rappresentazioni che ogni anno, tra la devozione popolare,si svolgono in molte Città. In questa ottica di scambi tra diverse realtà nazionali ed europee, il Gruppo di Promozione Umana,attraverso questa iniziativa aderisce al Progetto Prospettiva Unesco di promozione e valorizzazione delle “Passioni di Cristo in Italia e in Europa”. La Sacra Rappresentazione,da quest’anno con alcune novità è divisa in due parti, ed avrà luogo Domenica delle Palme, 29 marzo 2015 , secondo il seguente programma:   la mattina alle ore 10,30 a partire dalla Cappella dell’Annunziata sino alla Chiesa di S. Francesco d’Assisi si rappresenterà l’Ingresso di Gesù in Gerusalemme; Al tramonto alle ore 19,30,all’aperto, presso l’Ist. PP. Rogazionisti la rappresentazione della Passione, dalla cena pasquale alla resurrezione. I luoghi scelti ben si prestano alla rappresentazione, poiché al pubblico viene offerta la possibilità di ammirare e seguire per intero la sacra rappresentazione.                             L’esperienza di questi anni ci incoraggia  ad arricchire sempre più questo avvenimento, che vuole essere, anche, un mezzo di diffusione e valorizzazione del messaggio evangelico, in modo che arrivi più direttamente alla gente e  determini in essa una profonda riflessione sulla testimonianza della fede oggi. Attraverso la Sacra Rappresentazione si vuole,anche,incrementare e promuovere il “turismo religioso” viste le potenzialità di cui dispone Oria attraverso i suoi numerosi monumenti ed istituzioni ecclesiastiche, richiamando l’attenzione del turista e/o del forestiero,anche, in un periodo limitato ai flussi turistici di massa.                                                                                                                      Alla rappresentazione partecipano circa duecento personaggi,di tutte le età e, sia gli attori protagonisti che le comparse non sono professionisti,essi vengono scelti tra la cittadinanza in modo da avere una larga partecipazione popolare.                                                                   Durante la rappresentazione sarà distribuita una “guida illustrata della Passione”  al fine di consentire al pubblico di seguire tutte le fasi di svolgimento del dramma sacro, in essa sono compresi,anche, alcuni approfondimenti culturali nella sezione studi e ricerche curati da Gino Neglia, Pierdamiano Mazza e Michela Baldari. I personaggi principali saranno interpretati da Antonio Patisso(Gesù Cristo),Viviana Carbone(Maria), Remo Italiano(Caifa),Enzo Cozzetto(Giuda),Fiorenzo De Mauro (Hanna), Giovanni Sardella(Giuseppe D’Arimatea),Ruggero di Bella(Nicodemo), Lucio Epifani(Pilato), Cosmanna D’Alessano (Claudia Procla),Goffredo Murani(Centurione),Antonio Agostino(Erode), Giuseppe D’Apolito(Comandate delle Guardie Ebree),Emilia Cardone(Maddalena),Tina Pescatore(la Veronica) e le danzatrici di musica orientale Barbara Moretto,Vanessa Miale,Serena Tortora,Federica Sasso.                               Quest’anno, per storicizzare meglio la presenza romana in Palestina,vi sarà anche la presenza di un corteo romano insieme ad una biga romana i cui cavalli sono stati forniti dalla ScuderiaLeo” di F.lla F.na. La biga romana, donataci dall’App.to Francesco Iunco, è stata completamente restaurata dal nostro collaboratore Enzo Cozzetto ed arricchita con un ‘aquila romana in legno intagliata e laccata in oro realizzata dal nostro amico di Lorch, Till Spengler, la cui realizzazione ha avuto anche eco a Lorch sul giornale “Gmunder Tagenpost” grazie all’amico Ulrich Rund.  Infatti, quest’anno assisteranno alla rappresentazione un gruppo di famiglie provenienti da Lorch.                    La rappresentazione è patrocinata da vari Enti Pubblici ed Ecclesiastici ed hanno aderito numerosi Commercianti ed Aziende che con il loro sostegno credono in questa iniziativa quale veicolo di promozione delle loro attività e progetti imprenditoriali.                                              Per eventuali informazioni sull’organizzazione sono a disposizione i seguenti recapiti:  Tel.: 0831/849419, sito internet  www.gpu-passioneoria.it, e-mail: pinto.emilio@libero.it,  profilo Facebook – Gruppo Promozione Umana Oria.                                                                        Oggi, la Sacra Rappresentazione, aderendo al circuito europeo e nazionale delle Passioni, porta con orgoglio il nome della Città di Oria in Europa e in Italia: è quanto basta per gratificare il quotidiano impegno per la promozione del territorio.

Dott. Emilio Pinto

Quì il filmato della sepoltura di Gesù e la resurrezione della PASSIONE 2014

 

 

Tags: ,

LA PASSIONE DI CRISTO NELLA TRADIZIONE ICONOGRAFICA D’ORIENTE

Pubblicato nella categoria Arte, Cultura, Eventi il 20/03/2015 da cosimodelia

 

 

img121

LA Conferenza: “La Passione di Cristo nella tradizione iconografica d’Oriente ” e Mostra “Le Icone della Passione di Cristo”                                                                                                      

Proseguono gli appuntamenti preparatori  alla Sacra Rappresentazione della Passione a cura del Gruppo di Promozione Umana, infatti Sabato 21 marzo nella Chiesa di S.Francesco d’Assisi si terrà un altro appuntamento di notevole interesse culturale ed artistico che ha lo scopo di approfondire  un altro aspetto rappresentativo della Passione di Cristo. Lo scorso anno,nella conferenza, sono stati trattati sotto l’aspetto devozionale e di fede “ i Misteri della Passione” con la mostra dei “Misteri in cartapesta”. Quest’anno, come ha dichiarato il Presidente del Gruppo dr. Emilio Pinto, la rappresentazione della Passione di Cristo sarà raffigurata attraverso le “ Icone Bizantine ” molto diffuse in Oriente e, giunte anche in Europa per il loro significato e bellezza artistica. Questa forma di espressione  non è altro che teologia dell’immagine, perché rende presente con i colori ciò che la Sacra Scrittura annuncia con le parole. L’uomo avvicinandosi all’icona, è attratto non solo dalla bellezza,che rappresenta la perfezione della divinità, ma tramite essa è invitato a contemplare il vero volto di Dio. L’arte dell’iconografia deriva dal greco “eikon” che significa “immagine e “graphia” che significa “scrittura”, le cui regole sono state definite dalla Chiesa attraverso varie tappe. L’icona,nei suoi materiali, ha una sua simbologia,come la tavola di legno che rappresenta la croce,l’intelatura con del lino che rappresenta la sindone,la stesura della foglia d’oro,simbolo della preziosità  data a Colui che viene rappresentato unitamente ai colori di grande qualità.  Questo evento mira a non far rimanere l’appuntamento tradizionale della sacra rappresentazione fine a stesso, ma ad approfondire quali sono gli aspetti culturali, devozionali e artistici che inducono una comunità a riflettere e meditare sul dramma della Passione di Cristo.   Nella serata interverranno Don Domenico Spina che porterà i saluti della comunità parrocchiale, ribadendo l’attenzione della Parrocchia verso queste iniziative che mirano alla evangelizzazione dei fedeli. La Conferenza,di notevole spessore culturale, sarà tenuta dal  Prof. Luigi Neglia ,Consigliere Centrale Società di Storia Patria per la Puglia, che relazionerà su La Passione di Cristo nella tradizione iconografica d’Oriente. Mentre la Mostra, Le Icone della Passione di Cristo”,comprende icone di diversa dimensione raffiguranti la Crocifissione, la Resurrezione,il volto di Maria e Gesù, la deposizione nel sepolcro, l’orto degli ulivi. La mostra sarà presentata da Antonella Calò, iconografa e pittrice, che illustrerà come si sceglie e prepara una icona con note tecniche. Ella sin da giovane ha manifestato interesse verso l’arte scoprendo in particolare la passione verso l’immagine sacra, prediligendo l’iconografia di scuola bizantina. A partire dagli anni ’90 si perfeziona  frequentando i maestri di scuola Greca e Russa  e seguendo anche corsi sulle tecniche dell’affresco e del mosaico con i maestri Fabio Nones, Kostantinos Xenopoulos, Giancarlo Pellegrini, e Aleksandr Stal’Nov. Ha perfezionato i suoi studi seguendo vari corsi specialistici a Trento, Venezia, Manduria, Pistoia, Ravenna e Loreto. Il suo primo lavoro risale al 1997 quando realizza la sua prima icona che raffigura “Cristo Pantocrate”(200×210), da allora ha proseguito la sua intensa produzione iconografica dove le sue opere sono state esposte in varie Città d’Italia ed alcune di esse si trovano in Africa ed Albania. La sua produzione artistica spazia dalle immagini iconografiche su tavola, alla pittura, agli affreschi e ai mosaici. Ultimamente ha realizzato l’icona di San Barsanufio di Gaza(116×83) esposta nella Basilica Cattedrale di Oria.  Antonella Calò vive ad Oria dove opera presso il suo laboratorio “San Barsanofio di Gaza” sito in Via Brenta,17 e può essere contattata tramite e-mail antonellaatk@yahoo.it o ai nr. 0831/849320 e 333.1677168.                                                                                                       Alla conferenza prenderà parte, anche, il Coro “Beato Francesco da Durazzo” della Parrocchia di San Francesco d’Assisi diretto da Pierdamiano Mazza che eseguirà alcuni canti liturgici:”Preferisco il Paradiso” di M.Frisina e “Iesu Cristo Glorioso” tratto dal Laudario di Cortona.  La Mostra sarà visitabile nella Chiesa di San Francesco d’Assisi sino alla Domenica di Pasqua, 05 Aprile 2015.
Dott. Emilio Pinto

Tags:

“CORALI IN CONCERTO 2015

Pubblicato nella categoria Cultura, Eventi, Spettacolo il 08/03/2015 da cosimodelia

 

Domenica primo marzo alle ore 19,00  il Santuario di Sant’Antonio dei PP. Rogazionisti Oria (Br) ha ospitato la Quarta Rassegna Regionale delle “Corali in concerto“. Protagonisti della rassegna le corali: “Don Mario Melendugno” di Salice Salentino (LE) ; “Maria SS. Immacolata” di Fragagnano (TA);  “San Domenico” parrocchia San Domenico di Oria (BR);  “Beato Francesco da Durazzo” parrocchia San Francesco D’assisi di Oria (BR);  “Andrea Dellomonaco” di San Pasquale Oria (BR).

Promotore della rassegna il rettore del santuario di Sant’Antonio Padre Luigi La Marca.

FOTO DELLE 5 CORALI E CONSEGNA ATTESTATI DI PARTECIPAZIONEATT. SAN FRANCESCO D'ASSISIATT.SAN DOMENICOATT. SALICE SALENTINOATT. PROGETTO ARTISTICO ORIAATT. FRAGAGNANOGIUSEPPE DONATIELLO

ATT. SAN PASQUALE

FRAGAGNANOSAN DOMENICOSAN FRANCESCO DI ASSISISAN PASQUALE

SALICE SALENTINO

Il video della manifestazione

Tags: ,