Cosimo D'Elia

Arte Cultura Sport Spettacolo

PARATORNEO DEI RIONI 2015

 

Foto Corte Paratorneo 2014

Sabato 1 agosto 2015 

Padri Rogazionisti San Pasquale Oria 

2 a Edizione

PARATORNEO DEI RIONI 2015

Locandina Paratorneo 2015 Giornali

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Programma della serata

 

 

 

h. 20:00  

Partenza del corteo dal piazzale del Santuario di Sant’Antonio da Padova.Nel corteo sfileranno figuranti e atleti diversamente abili e non.

 

 

h. 20:15  

Ingresso al campetto del piazzale dell’Istituto Antoniano dei Padri Rogazionisti del Cavaliere del Paratorneo a cavallo.

 

 

h. 20:20  

Ingresso del corteo storico.

 

 

20:30  

Ingresso degli Atleti e dei Figuranti del Paratorno.Ad aprire questa seconda parte del corteo, il Palio donato all’Ass. Ex Aequo dall’artista oritana Anna  Maria D’Alessano.

 

 

h. 20:45  

Presentazione della serata (a cura del giornalista Pierdamiano Mazza),Giuramento degli Atleti ed inizio delle gare.

Queste ultime saranno intervallate da una breve esibizione del gruppo di Sbandieratori e Musici San Domenico di Guzman.

 

 

h. 22:40  

Premiazione del Rione vincitore e dei singoli atleti protagonisti dell’evento.Ringraziamenti finali e saluti.

 

 

 

EX AEQUO

Associazione di Promozione Sociale

 

CHI SIAMO

L’Associazione di Promozione Sociale Ex Aequo nasce nell’agosto 2013, a seguito del finanziamento regionale ottenuto nell’ambito del Bando “Principi Attivi 2012 – Giovani Idee per una Puglia migliore” promosso dall’Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l’Innovazione della Regione Puglia.

Il team è attualmente composto da:

Antonio Carbone – Presidente

Federico Farina – Vicepresidente

Stefano Papadakis – Segretario

 

NOME

Il nome dell’Associazione non è stato scelto a caso. Volevamo un nome semplice che, al contempo, fosse in grado di esprime quello che è l’obiettivo posto alla base di ogni nostra iniziativa presente e futura. L’intento dell’Associazione Ex Aequo è quello di creare le condizioni necessarie affinché, in ogni situazione, tutti possano avere lo stesso punto di partenza, tutti possano essere “ex aequo”… semplicemente, alla pari.

 

VISION

Un modello di società inclusiva e accessibile a tutti è l’unica forma sociale realmente democratica capace di riconoscere la dignità della persona, prescindendo dalle capacità psico-fisiche di ognuno. Per raggiungere tale modello sociale è necessario abbattere due tipologie di barriere: quelle architettoniche e quelle mentali, tutt’ora insite nelle azioni quotidiane. Queste ultime, però, sono i muri più difficili da abbattere; sono quei muri che impediscono di vedere oltre perché considerano impossibile ciò che, invece, necessiterebbe solo di un supporto. La visione ampia della partecipazione a cui l’Associazione Ex Aequo fa riferimento è, invece, basata su un’idea di base contrapposta a tale mentalità, un’idea secondo la quale “l’impossibile non è un dato di fatto, ma solo un’opinione”!

 

MISSION

Il fine ultimo dell’Associazione Ex Aequo è promuovere una società inclusiva mediante la progettazione di misure di sostegno e servizi di varia natura volti a categorie svantaggiate e/o a rischio di esclusione, rivolgendo maggiore attenzione ai soggetti diversamente abili. In particolar modo, mediante le attività del progetto “Paratorneo dei Rioni – Oria”, l’Associazione intende diffondere la pratica sportiva tesa al miglioramento degli stili di vita, della condizione fisica e psichica nonché nelle relazioni sociali promuovendo, al contempo, il patrimonio culturale e le tradizioni del territorio in cui Ex Aequo è radicata. Partendo, infatti,  da attività ludico-sportive, lo staff mira a promuovere occasioni che rendano i soggetti diversamente abili consapevoli delle loro peculiarità, favorendo la crescita e lo sviluppo della personalità; il tutto in un clima di costante dialogo e collaborazione con le famiglie, la scuola, enti pubblici e privati del territorio.

 

ATTIVITÁ

Per consentire il raggiungimento dei fini poc’anzi delineati, l’Associazione Ex Aequo è costantemente impegnata a dar vita ad attività di carattere culturale, manifestazioni e eventi con particolare riferimento alle tradizioni del territorio in cui essa è radicata.

Principalmente, l’impegno dello staff è rivolto all’organizzazione del Paratorneo dei Rioni, manifestazione di carattere sportivo-culturale mirata a una rievocazione storica che metta insieme Medioevo, sport e disabilità.

 

 

 

“PARATORNEO DEI RIONI – ORIA”

 

 

Sin dal 1967, ad Oria, si tiene una rievocazione storica che trae origine dal bando che l’Imperatore Federico II di Svevia volle emanare nel 1225, durante un periodo di permanenza nella cittadina, in attesa delle nozze con Isabella di Brienne. L’evento tradizionale – che generalmente si svolge la seconda settimana di agosto – prevede due giorni di festeggiamenti: il sabato tra le vie della cittadina sfila un Corteo in abiti d’epoca, mentre la domenica si tiene il Torneo dei Rioni con vere e proprie gare medievali.

 

La manifestazione, oltre ad essere molto sentita dagli oritani, ogni anno attira a sé un numeroso pubblico di turisti italiani e non, che vengono letteralmente catturati da un’atmosfera che, tra cavalli e figuranti in costumi d’epoca, riesce a riprodurre fedelmente un frammento di storia e d’identità. Tuttavia, c’è un muro che ancora non si riesce ad abbattere e rende l’evento non alla portata di tutti. Il corteo, infatti, non previde l’inserimento durante la sfilata di soggetti disabili e, solo da qualche anno, i quattro Rioni, la Pro Loco e alcune associazioni hanno lavorato in sinergia per facilitare l’ingresso al campo del Torneamento affinché anche i disabili possano assistere alle gare. L’Associazione Ex Aequo, invece, con il progetto “Paratorneo dei RioniOria”, intende arrivare laddove nessuno, in ben quarantasette edizioni, ha mai osato condurre i diversamente abili: all’interno del campo, l’unico luogo in cui potranno essere veri protagonisti dell’evento!

 

Pensato come manifestazione parallela al tradizionale evento, il Paratorneo intende offrire le stesse emozioni ai soggetti diversamente abili che affronteranno, singolarmente o in gruppo, gare appositamente programmate da professionisti del settore terapeutico-riabilitativo. Tra i punti di forza del progetto si evidenzia non solo l’inclusione sociale, che rimane l’obiettivo principale del Paratorneo, ma anche l’intento di innovare la manifestazione più importante di Oria mantenendo fede alla tradizione medievale. La kermesse, infatti, si presenterà con lo schema classico della sfilata iniziale nel campo del Torneamento, seguita dalla gara vera e propria tra i rappresentanti dei quattro Rioni, con la sola differenza che i protagonisti, questa volta, saranno atleti diversamente abili. L’intento del gruppo è quello di unire l’importanza dell’attività sportiva con lo stare insieme, sfidando i propri limiti, superandoli e dimostrando che l’impossibile non è un dato di fatto ma solo un’opinione!

 

 

 

PARTNER del progetto

-   Comune di Oria,

-   Pro Loco Oria,

-   Rione Lama,

-   Rione Judea,

-   Rione Castello,

-   Rione Santo Basilio,

-   Gruppo Sbandieratori e Musici San Domenico di Guzman,

-   Compagnia d’Arme Milites Friderici II,

-   Prociv Arci Oria (Nucleo Volontariato di protezione civile e tutela sociale),

-   Associazione Divertiamoci Insieme Onlus,

-   Istituto Antoniano dei Padri Rogazionisti,

-   A.S.D. Il Senso della Vita Brindisi Onlus,

-   OSA Operatori Sanitari Associati,

-   Comitato Italiano Paraolimpico – sezione pugliese.

 

Tags:

Leave a Reply

*